DHEAUSA.COM

  DHEAusa.com en Français                                                           
Français         English         Español       Português       Deutsch         Italiano

DHEAUSA.COM

  DHEAusa.com en Français                                                           
Français         English         Español       Português       Deutsch         Italiano

   DHEAUSA.COM

     DHEAusa.com en Français                                       
   Français     English     Español   Português   Deutsch    Italiano

Obesità e DHEA

La maggior parte degli studi clinici che ricercano gli effetti del DHEA sul peso o sulla perdita di grasso, nonché sull’obesità, ne consiglia l’uso a questo scopo.

Sindrome metabolica

La sindrome metabolica è caratterizzata da diverse condizioni di salute che sono tutte associate ad un alto rischio di malattie cardiovascolari, tra cui una maggiore resistenza all’insulina, obesità e livelli anormali di colesterolo. Nella sindrome metabolica, questi fattori di rischio individuali agiscono sinergicamente, rendendo il rischio complessivo di malattie cardiache più alto rispetto a ciascuno dei fattori presi separatamente. Sebbene la ricerca continui, gli scienziati hanno stabilito il legame tra colesterolo alto e bassi livelli di DHEA. L’integrazione di DHEA a lungo termine aumenta la sensibilità all’insulina del 30%, aumenta il colesterolo delle lipoproteine ad alta densità del 12% e diminuisce il colesterolo delle lipoproteine a bassa densità dell’11% e i trigliceridi del 20%. %. La diminuzione delle lipoproteine a bassa densità (LDL) da parte del DHEA ha un effetto antiossidante, che potrebbe avere conseguenze anti-aterogene. Il DHEA riduce anche il grasso addominale, una caratteristica importante della sindrome metabolica.


Studi clinici

  • Il gruppo P. Diamond del Quebec, Canada, ha condotto uno studio di 12 mesi con 15 donne di età compresa tra 60 e 70 anni, che hanno applicato una crema DHEA al 10% sulla loro pelle. Dopo 12 mesi è stato osservato un aumento del 3,8% (P <0,05) nel grasso femorale e del 3,5% (P <0,05) nel muscolo femorale. Questi cambiamenti nella massa muscolare e grassa erano associati a una diminuzione dell’11% (P <0,05) della glicemia a digiuno e ad una diminuzione del 17% (P <0,05) dell’insulina a digiuno.

  • Uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo è stato condotto dalla Washington University School of Medicine dal giugno 2001 al febbraio 2004. Partecipanti: 56 persone di età media 71 (28 uomini e 28 donne di età 65-78 anni) affetti da una malattia legata alla diminuzione del livello di DHEA indotta dall’invecchiamento. I partecipanti hanno ricevuto in modo casuale 50 mg / die di DHEA o placebo, per 6 mesi. Le prime misurazioni hanno riguardato le variazioni del grasso addominale viscerale e sottocutaneo, misurate mediante risonanza magnetica e dalla risposta glucosio / insulina a un test di tolleranza al glucosio orale (TOTG). Dei 56 soggetti, 52 sono stati oggetto di follow-up post-studio. La conformità al protocollo è stata del 97% per il gruppo che assumeva DHEA e del 95% per il gruppo che assumeva un placebo. Sulla base delle analisi, la terapia con DHEA rispetto al placebo ha mostrato una riduzione significativa dell’area adiposa viscerale (-13 cm2 vs +3 cm2, rispettivamente; P = 0,001) e sottocutanea (-13 cm2 vs + 2 cm2, P = 0,003). Il livello di insulina al di sotto del normale durante il test di tolleranza al glucosio orale (TOTG) è stato significativamente ridotto dopo 6 mesi di trattamento per il gruppo DHEA rispetto al gruppo placebo (-1119 µU / ml per 2 ore vs. + 818 µU / ml per 2 ore, P = 0,007). Nonostante il basso livello di insulina, il livello di glucosio è rimasto invariato, determinando un aumento significativo della sensibilità all’insulina per il gruppo DHEA rispetto al gruppo placebo (+1,4 vs -0,7, P = 0,005). La terapia con integratori di DHEA può svolgere un ruolo nella prevenzione e nel trattamento della sindrome metabolica associata all’obesità addominale.