DHEAUSA.COM

  DHEAusa.com en Français                                                           
Français         English         Español       Português       Deutsch         Italiano

DHEAUSA.COM

  DHEAusa.com en Français                                                           
Français         English         Español       Português       Deutsch         Italiano

   DHEAUSA.COM

     DHEAusa.com en Français                                       
   Français     English     Español   Português   Deutsch    Italiano

Menopausa e DHEA

Molti aspetti della menopausa sono stati studiati utilizzando il DHEA come trattamento, come secchezza vaginale, osteoporosi, vampate di calore, disturbi emotivi (affaticamento, irritabilità, ansia, depressione, insonnia, difficoltà di concentrazione, disturbi memoria, diminuzione della libido), che compaiono durante la menopausa.

Intorno ai 50 anni, le donne entrano in menopausa: le ovaie smettono di funzionare e interrompono il ciclo. Questo periodo è caratterizzato da un rapido calo dei livelli degli ormoni sessuali, inclusi estrogeni, DHEA, testosterone, pregnenolone e progesterone.

Una varietà di malattie sono legate alla menopausa, che è un rapido calo della protezione ormonale, inclusi problemi cardiaci e osteoporosi. Molti di questi sintomi sono causati dalla perdita di estrogeni, ma ci sono anche effetti causati da bassi livelli di DHEA e testosterone nelle donne in postmenopausa.


Studi clinici
 
  • G.W. Bates ha somministrato a 15 donne in postmenopausa (età media 62 anni) 50 mg di DHEA per 3 settimane. Ha concluso che la terapia con integratori di DHEA nelle donne in postmenopausa può ridurre la resistenza all’insulina legata all’età.

  • P. Casson e colleghi hanno somministrato 50 mg al giorno di DHEA a 11 donne in postmenopausa in uno studio di 3 settimane, in doppio cieco, controllato con placebo. Hanno notato che la capacità dei linfociti T di legarsi all’insulina e di provocarne la degradazione aumenta con il DHEA. Il miglioramento di questa capacità è uno dei marker che misurano la sensibilità all’insulina.

  • Una dose da 30 a 50 mg di DHEA al giorno migliora l’umore, la sensazione di benessere e l’appetito sessuale nelle donne con insufficienza surrenalica.

  • Uno studio DHEA a lungo termine su donne di età superiore ai 60 anni ha mostrato un aumento significativo della densità ossea.

  • Uno studio su donne di età compresa tra 70 e 79 anni ha mostrato un miglioramento del desiderio sessuale, dell’eccitazione e del piacere derivanti dall’assunzione di DHEA.

  • Un squadra italiana ha condotto uno studio di 12 mesi su 20 donne sane in postmenopausa, di età compresa tra 50 e 65 anni, che non utilizzavano la terapia ormonale. I soggetti sono stati divisi in due gruppi di 10 persone in base all’età. Gruppo A (da 50 a 55 anni), composto da donne in menopausa da 3 anni e gruppo B (da 60 a 65 anni), composto da donne in menopausa da più di 5 anni. Tutti i pazienti hanno assunto 25 mg di DHEA al giorno per 12 mesi. Le donne che hanno attraversato la menopausa per un periodo più breve hanno mostrato livelli più elevati di DHEA, DHEAS, testosterone e beta-endorfina rispetto a quelle che hanno attraversato la menopausa per un periodo più lungo. Come risultato di questo trattamento sono stati osservati cambiamenti significativi nei livelli endocrini. La terapia integrativa con DHEA ha eliminato le differenze osservate al basale tra i 2 gruppi. I livelli plasmatici di testosterone e diidrotestosterone, così come il livello dei plasmi E 1 ed E 2, sono aumentati progressivamente e significativamente in entrambi i gruppi. Allo stesso modo, la concentrazione di pregnenolone e beta-endorfina è aumentata in modo significativo per i 2 gruppi. Il livello di cortisolo nel plasma F è diminuito gradualmente durante lo studio. Entrambi i gruppi hanno anche mostrato una significativa riduzione dei livelli plasmatici di LH e FSH. I livelli dell’ormone della crescita (GH) e del fattore di crescita insulino-simile (IGF-1) sono aumentati in entrambi i gruppi. L’integrazione di DHEA non ha indotto un cambiamento di spessore nel rivestimento uterino. Lo studio ha dimostrato l’efficacia della somministrazione di DHEA a basse dosi sui parametri endocrini e psico-neuro-endocrini in una fase recente o avanzata della menopausa. Ha anche confermato che il DHEA a basse dosi aumenta il livello di androgeni surrenali nel plasma, che è significativamente indebolito durante la menopausa. Questi dati supportano e confermano la tesi che il DHEA possa essere considerato un valido trattamento per il trattamento ormonale delle donne in postmenopausa, e non solo come integratore alimentare.